“Ngadalë Ngadalë”: progetto formazione animatori adolescenti albanesi

Tempo…

per crescere, per imparare, per costruire, per incontrarsi,

per vivere ogni momento in pienezza, per camminare insieme …

ci vuole tempo.

Ngadalë ngadalë, piano piano

per “fare bene”, per aspettare i tempi di ciascuno,

per imparare sperimentando

perchè le piante più robuste sono quelle a crescita lenta.

 

Il Progetto nasce nel maggio 2003 dopo otto anni di campi estivi in Albania. I Volontari del Sebino, in seguito al continuo interesse mostrato dagli adolescenti albanesi, che volevano dimostrare di essere qualcosa in più di semplici traduttori, hanno puntato sull’impegno di questi ragazzi, sulla loro voglia di mettere idee e capacità a servizio dei bambini e dei volontari e hanno dato il via al progetto “Ngadalë Ngadalë”. Lo scopo  principale di tale progetto è quello di guidare gli animatori verso una maggiore autonomia nel campo dell’animazione. Accanto a questo si colloca l’impegno dei volontari nel sostenere e rinforzare le loro idee e il loro pensiero, mantenendoli aperti alle novità e alla collaborazione.

L’Associazione guarda a questi ragazzi con un occhio particolare; vengono offerti vari percorsi di formazione e utilizzate metodologie differenti a seconda dell’obiettivo da raggiungere e dei ragazzi con cui si lavora.  I Volontari del Sebino propongono momenti specifici per gli animatori nell’ambito del progetto Campi Estivi dedicando loro uno spazio ben distinto dal grest per i bambini, organizzano spedizioni specifiche in periodi diversi dell’anno e si avvalgono volentieri della collaborazione di formatori professionali sia per la stesura dei progetti, sia per la formazione in loco degli animatori.

I risultati di queste iniziative e lo stimolo che ci viene dai ragazzi e dalla missionarie hanno convinto l’Associazione dell’importanza di costruire un progetto organico che guidi gli interventi dell’associazione nei confronti degli adolescenti albanesi.